La presentazione di “Ora te li suono”

Cosa posso dirvi è stato un giorno indimenticabile! Una di quelle giornate che sogni ma mai pensi che possano diventare realtà! 

Al centro di Roma, vicino al Conservatorio di Santa Cecilia, in una traversa di via del Corso, in una libreria musicale che custodisce ancora il sapore di una volta dove ancora è possibile guardare, sfogliare, e toccare la carta dei libri in un’era dove siamo ormai abituati a comprare tutto online, senza più pensare che avere tra le mani un libro è un’emozione sempre nuova, che sia una fiaba piuttosto che una partitura.

La Stanza della Musica, quando sentì la prima volta il nome di questa libreria, pensai che incanto deve essere questo posto? E la mia prima impressione era giusta!

Un’incantevole libreria, che custodisce all’interno uno spazio dedicato a presentazioni e piccole esibizioni con tanto di pianoforte a coda. 

A presentare accanto a me Giovanni Piazza e Chiara Strada, e poi amici, parenti e curiosi! Che dire il luogo giusto, le persone giuste e tantissimi strumenti, perché ho portato una valigia di strumenti con me da far provare ai presenti e così e stato!


Curiosità, stupore, tanti sorrisi e… tanta gioia! La mia 🙂

Guardavo gli occhi delle persone di fronte a me e leggevo nei loro occhi incredulità, soprattutto quando sentivano i suoni degli strumenti musicali e quanto più loro mostravano interesse e apprezzavano i miei strambi oggetti sonori tanto mi sentivo di toccare il cielo con un dito!

Grazie di cuore a Giovanni Piazza per tutto quello che ha fatto per me durante tutta questa avventura, per quanto mi ha insegnato, per la sua precisione  e il suo scrupolo del dettaglio, per aver creduto in me e nelle mie strambe idee, nessun grazie sarà mai abbastanza!

Grazie a tutti quelli che sono passati, si sono fermati, hanno ascoltato e hanno suonato con me condividendo questa fantastica giornata! 🙂

photo by Enzo Pinelli

Il mio libro: “Ora te li suono”

E’ domani!!!! Finalmente è quasi arrivato il grande giorno!

Domani sarò a Roma per presentare il mio libro “Ora te li suono – Strumenti alternativi tra riuso e creatività

Appuntamento a Roma alla Libreria La Stanza della Musica  (Via dei Greci, 36) alle ore 17.00!!! Accanto a me avrò l’onore e il piacere di avere Giovanni Piazza e Chiara Strada!

Per ora godetevi un assaggio con questo video! 😉


Ora te li Suono – Strumenti Alternativi tra Riuso e Creatività!

Ebbene si è arrivato il momento di condividere con voi questa gioia immensa! Ci ho lavorato tantissimo e quasi non ci credo che ora è reale!

Vi annuncio ufficialmente che è uscito il mio libro “Ora te li suono – Strumenti alternativi tra riuso e creatività” e sono proprio contenta!

Read more

Carol of the bells

Il Natale 2017 lo saluto con questo brano che ha appassionato e reso indimenticale uno dei cique concerti che quest’anno ho curato con i bambini dell’Istituto Nazareth di Napoli.

Per l’occasione ho studiato un arrangiamento ad hoc con:

  • Goldon bar chimes
  • Glockespiels
  • Deskbells
  • Bells
  • Percussioni

Hanno eseguito il brano 50 bambini della quarta e quinta elementare. Per semplificare l’esecuzione ho studiato una versione ad hoc in italiano, che il cui significato non corrisponde a quella inglese, ma che ha voluto creare nei bambini la massima attenzione e partecipazione, attraverso un testo che puntava a far comprendere da un lato quanto la complessità e la velocità potesse diventare l’elemento di forza di questo brano e dall’altro mostrare alcune caratteristiche musicali di questo brano quali per esempio il “crescendo”.

Read more

Ampliamo il nostro strumentario Orff: Tuboing o Boomwhackers

Ciao! Oggi ho pensato di parlarvi di un set di strumenti che a parer mio, per le loro caratteristiche, possono entrare a pieno diritto all’interno dello strumentario Orff. Versatili, semplici da utilizzare, non c’è bisogno di nessuna particolare tecnica per poterli suonare, ci sono infatti tanti modi diversi tutti altrettanto validi! Possono essere suonati in movimento o seduti da soli o in gruppo!

All’estero vengono chiamati Boomwhackers e sono dei semplici tubi in plastica intonati, sono di diversa dimensione e colore a secondo della nota di riferimento. Utilissimi sono i tappi ottavizzanti, che appunto permettono di ottenere il suono un’ottava inferiore.

Read more