Muoversi con la musica: ribbon wands

Musica e Movimento, una doppia M che è indossulubile all’interno della nostra vita. Quante volte vi è capitato di muovervi senza accorgervi a tempo di musica? Quante volte vi capita di tenere il tempo battendo il piede?

E anche per i bambini vale lo stesso principio, ed educarli a muoversi ascoltando la musica deve essere una delle attività principali di ogni laboratorio musicale. Per scoprire elementi musicali quali ad esempio il legato e lo staccato oppure per esercitare la capacità dei piccoli ad interpretare le emozioni suscitate dalla musica attraverso il movimento.

Per questo tipo di attività è utile avere a disposizione dei semplici attrezzi che i bambini possano usare per amplificare i propri movimenti e per disegnare nello spazio.

I nastri sono uno di quegli oggetti che i bambini amano utilizzare e che troverete molto utili anche per le performance di fine anno, perchè con pochi movimenti semplici creano un’atmosfera accattivante per grandi e piccini.

Di seguito vi propongo una versione semplice ed economica da realizzare!

MATERIALE

  • Bacchette di legno
  • Viti con occhiello
  • Anelli portachiave
  • Nastri colorati

Avvitate la vite nella bacchetta e dopo aver inserito l’anello nell’occhiello cucite il nastro all’anello.

Scegliete una lunghezza per il nastro che sia funzionale all’altezza del bambino.

Che tipo di musiche è possibile usare con questo attrezzo?

Se volete lavorare sul movimento fluido e legato scegliete musiche come ad esempio:

  • Einaudi – Le onde
  • Yiruma – River Flow
  • Enya – Only time

Se invece volete sviluppare nei bambini un’attenzione verso lo staccato ed il saltello scegliete musiche come:

  • Yann Tiersen – La valse d’Amelie
  • Lèo Delibes

Insomma sbizzarritevi con la fantasia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *