La formica dalle torri colorate

C’era una volta piccola formica, ed anche se era piccola faceva sempre tantissime cose, la vedevi sempre correre a destra e sinistra per il formicaio alla ricerca di cose da fare, non riusciva proprio a stare ferma.

Riusciva a fermarsi solo quando la sua curiosità era rapita da una nuova creazione, così si fermava ore a guardare il suo papà formica che con le sue zampette costruiva splendide torri colorate, torri che servivano a guardare dall’alto del formicaio. Erano però torri molto particolari, erano infatti costruite con oggetti di tutti i tipi che papà formica raccoglieva quando andava in giro, oggetti che nessuno avrebbe mai potuto pensare di riutilizzare e che spesso venivano buttati via perchè inutili.

La piccola formica guardava affascinata le costruzioni alla ricerca di quella magia che le avvolgeva e così giorno dopo giorno imparò anche lei a montare, colorare, costruire… ogni oggetto poteva essere qualcosa a prima vista ma nello stesso tempo essere tutt’altro un attimo dopo.

Un giorno, da una delle torri, papà formica vide che in lontananza stava per avvicinarsi un tornado, così lanciò l’allarme e tutto il formicaio velocemente si sistemò in modo da non essere spazzato via. Quando il tornado passò ci si rese conto che i danni erano veramente pochi, l’unica preoccupazione andò ad alcune formichine che non erano riuscite a tornare in tempo e si erano così perse. Passarono alcune ore ma nessuno aveva notizia delle formiche, così a papà formica venne una splendida idea, insieme alla piccola formica iniziò ad accendere delle luci sulle torri, in modo che le formiche disperse potessero trovare la strada di casa. E così fu! Gran festa venne fatta al rientro delle formiche disperse, e a tutti erano così contenti che venne chiesto a papà formica di costruire altre torri.

Il formicaio divenne così ancora più bello, e le torri permisero sempre di salvarlo dai pericoli, ancora oggi è riconoscibile tra tanti perchè è unico e se ti giri a guardarlo su una di quelle torri vedi ancora papà formica che lavora con la sua piccola figlia formichina.

Grazie papà…

 

Non v’è Arte là dove non v’è stile.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

 

One thought on “La formica dalle torri colorate

  • 3 settembre 2012 at 16:40
    Permalink

    e tu devi avere tantissimo stile allora!!!!!
    grazie

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.