Costruiamo dei fiorellini con i vasetti dell’actimel

Eccomi di nuovo qui! Vi avevo detto nello scorso post di non buttare le basi degli actimel che abbiamo utilizzato per fare le trombetta?

Ecco quindi cosa possono diventare! Come vedete io ho tagliato l’actimel a circa 1/3 della bottiglietta, ciò non toglie che potete fare anche dei fiori con petali più lunghi.

Dopo aver tagliato il vasetto prendete la base e create i petali, io l’ho diviso in 6 parti e penso che risultato sia ottimo!

Al centro posizionate un tappo colorato incollandolo con la colla a caldo ed il fiorellino ecologico è fatto!

I tappi sono una gran risorsa, se ne trovano di tutti i colori, insieme sembrano un arcobaleno! Ultimamente ne ho raccolti un bel pò e presto spero di mostrarvi un nuovo strumento musicale fatto di tappi!

Potrete utilizzare comunque il fiorellino per decorare pacchetti, come segnaposto per la tavola o qualsiasi cosa vi venga in mente. Io ne farò tantissimi perchè quest’anno serviranno per la scenografia dello spettacolo musicale della materna 😉

Prima di salutarvi vorrei ringraziare Fabiana momMade da lei il mio blog ha ricevuto il suo primo premio! Mi ha infatti inserito tra i suoi 15 awards di “The versatile blogger”! Grazie!

Per ora vi saluto! A presto!

Posted in Manualità and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

6 comments

  1. grande Micky!!!!!..è un’idea fantastica!!!!! Grazie mille!!! un abbraccione

    Rispondi

    • Grazie Cate!!! 😀 Sono contenta che ti piaccia!

      Rispondi

  2. Molto molto carini. Anche a me piace molto riciclare e per fare un prato di fiori simili a quelli che hai fatto tu, ho usato i tubi della carta igenica e per la corolla come te ho usato i tappi di plastica del tipo grande come quelli del latte fresco.
    http://mammagiochiamo.blogspot.it/2011/04/festa-della-mamma-un-prato-fiorito-con.html
    Con calma mi voglio guardare tutte le tue attività….mi piace il tuo blog

    Rispondi

    • Grazie! Appena mi hai scritta sono andata a dare un’occhiata ai tuoi fiori, sono carinissimi e in più si possono è personalizzare dipingendoli.
      Un altro spunto ricicloso! 🙂

      Rispondi

  3. Tanti cari auguri per una serena e felice Pasqua!
    A presto.
    Maestra Valentina.

    Rispondi

    • Grazie anche a te! 🙂

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *